Laurea magistrale in Tecnologie e Linguaggi della Comunicazione – Technologies and Codes of Communications (LM-59)

Laurea magistrale in Tecnologie e Linguaggi della Comunicazione (LM-59)

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo:

Il Corso di Laurea magistrale in Tecnologie e Linguaggi della Comunicazione della Link Campus University mira a sviluppare:

  • conoscenze metodologiche, a livello di management, idonee alla progettazione, organizzazione e gestione dei contenuti e di comunicazione interna ed esterna, nelle imprese operanti nei vari settori di attività, negli enti della pubblica amministrazione e nelle organizzazioni non profit;
  • capacità di svolgimento di compiti di elevata responsabilità, organizzativi e gestionali, nelle agenzie di comunicazione e pubblicità e nei centri media nel rispetto delle normative che regolano la comunicazione e le imprese di comunicazione;
  • conoscenze per le attività di comunicatore pubblico;
  • abilità di utilizzazione fluente, in forma scritta e orale, almeno della lingua inglese, oltre l’italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

Il profilo uscente è di un professionista esperto e abile a gestire con competenze magistrali l’innovazione sul piano delle comunicazione pubblica e/o di quella d’impresa, con particolare disposizione a saper elaborare e disporre i nuovi formati comunicativi che caratterizzano gli scenari delle moderne reti di comunicazione.

Sbocchi professionali – LM-59

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati
(Decreti sulle Classi, Art. 3, comma 7)

Le competenze acquisite in questo percorso di laurea magistrale consentono sbocchi professionali nell’area del management della Comunicazione d’impresa e pubblica. I laureati magistrali hanno opportunità di inserimento presso: imprese e organizzazioni consortili operanti nei vari settori di attività economica (manifatturiera e di servizi), ai diversi livelli della filiera di produzione (fornitura, produzione, distribuzione); agenzie di pubblicità e di comunicazione e centri media; enti della pubblica amministrazione (L. 150/2000) e organizzazioni non-profit (associazioni di categoria e di tutela, fondazioni), enti di promozione del territorio, ecc. Ulteriore sbocco professionale è rappresentato dall’attività di consulenza, svolta come libero professionista. L’ambito occupazionale previsto attiene al ruolo dirigenziale e comporta la piena valorizzazione, in chiave sistemica, delle abilità metodologiche, progettuali, organizzative, di coordinamento e di monitoraggio possedute dai laureati.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

  • Specialisti nell’acquisizione di beni e servizi – (2.5.1.5.1)
  • Specialisti nella commercializzazione di beni e servizi (escluso il settore ICT) – (2.5.1.5.2)
  • Specialisti nella commercializzazione nel settore delle tecnologie dellinformazione e della comunicazione – (2.5.1.5.3)
  • Analisti di mercato – (2.5.1.5.4)
  • Specialisti delle pubbliche relazioni, dell’immagine e professioni assimilate – (2.5.1.6.0)

Insegnamenti 2017/2018 (scarica PDF)