Laurea magistrale in Tecnologie e Linguaggi della Comunicazione – Indirizzo Gaming (LM-59)

Programme Leader Corso di Laurea Magistrale in Tecnologie e Linguaggi della Comunicazione:
Prof. Carlo Maria Medaglia e Prof. Mario Abis
Direttore VIGAMUS Academy:
Prof. Marco Accordi Rickards

Obiettivi formativi

Obiettivo del Corso di Laurea Magistrale in Tecnologie e linguaggi della Comunicazione con indirizzo Videogiochi LM-59 (Comunicazione, Design e Marketing della Game Industry) è quello di formare figure adatte a inserirsi nel settore dell’intrattenimento videoludico, fornendo gli strumenti concettuali, metodologici, progettuali e applicativi necessari ad affrontare e risolvere le sfide poste da un mercato complesso in continua evoluzione.

Sulla base di un piano di studi job-oriented che parte dalle esigenze del settore per soddisfarlo a pieno, il corso pone le basi necessarie all’inserimento diretto nell’ambiente professionale della critica, la comunicazione, il marketing e lo sviluppo di prodotti di intrattenimento interattivo. A tale scopo il percorso pone una maggiore attenzione alla formazione tramite progettazione personalizzata attraverso strumenti e tecnologie innovative, tecniche, business management, produzione interna e di laboratorio.

Il corso è organica continuazione della Laurea in Triennale in Comunicazione Digitale con indirizzo Videogiochi L-20 (Game Culture, Design, Communication and Marketing), ma è rivolto anche a coloro che provengono da un diverso percorso universitario e intendono acquisire conoscenze e competenze finalizzate all’esercizio di quelle professioni, nell’ambito della game industry, che richiedono un’elevata qualificazione.

Obiettivo del corso è accompagnare lo studente alla scoperta della sua vocazione occupazionale, mettendolo a contatto con le pratiche e le metodologie tipiche della game industry, in modo tale da prepararlo all’inserimento in un’azienda del settore e con i docenti stessi che operano al loro interno. Il corso si prefigge lo scopo di formare figure determinanti con una profonda consapevolezza dei linguaggi e delle modalità del mercato dei videogiochi.

Al termine del percorso formativo, il laureato in Comunicazione, Design e Marketing della Game Industry sarà in grado di:

  • redigere un marketing plan sulla base della struttura del mercato interattivo;
  • elaborare una visione creativa attraverso attività decisionali di alto livello;
  • individuare e creare meccaniche di gioco funzionali ed esteticamente appaganti per un’utenza target;
  • sviluppare e prototipare attraverso l’utilizzo di engine attualmente dominanti nell’industria (es. Unity 3D);
  • costruire ambienti volti al testing di meccaniche di gioco e bilanciamento del gameplay;
  • coordinare e supervisionare un team di sviluppo di videogiochi, attraverso obiettivi, relazioni interpersonali ruoli e problem solving;
  • creare meccaniche di gioco matematicamente coerenti, empiricamente testabili e ligie al game concept iniziale di un prodotto;
  • sviluppare un system design completo attraverso lo studio di parametri, regole e contenuti;
  • usare tecniche di scrittura non lineare proprie dello sviluppo dei videogiochi;
  • adottare i processi di serious gaming e gamification in ambito formativo, sociale ed economico.

Sbocchi professionali

Il laureato magistrale in Tecnologie e linguaggi della Comunicazione con indirizzo Videogiochi LM-59 (Comunicazione, Design e Marketing della Game Industry) sarà una figura professionale altamente qualificata e specializzata, pronta a inserirsi costruttivamente in gruppi di lavoro multidisciplinari su progetti per l’ideazione, lo sviluppo e la comunicazione di software videoludici, nonché in aziende di settore. Forte di una profonda consapevolezza del medium e dei suoi codici, che lo porteranno a veicolare efficacemente i contenuti al pubblico di riferimento, il laureato potrà svolgere l’attività professionale sia nel settore più innovativo dei dispositivi mobili, sia su quello classico di console e giochi per PC. La conoscenza del marketing videoludico e delle sue dinamiche gli consentirà di immettere con successo un prodotto sul mercato, intuendo quali sono le opportunità, le nicchie e i target con il maggiore potenziale. Potrà, infine, occuparsi della creazione di un videogioco, assumendo ruoli di responsabilità e prendendo decisioni creative dall’alto, od occupandosi nello specifico delle componenti meccaniche, tecnologiche ed estetiche del prodotto videoludico.

Fatte sue le metodologie e i processi della game industry, il laureato si propone come una figura chiave e influente all’interno di una gamma eterogenea di contesti lavorativi.

In particolare, sono previste le seguenti figure professionali di elevato profilo:

  • Capo ufficio stampa
  • Art director
  • Community Manager
  • Social Media Manager
  • Game Developer
  • Concept Artist
  • Game Design Specialist
  • Lead Designer
  • Game Tester
  • Game Writer
  • Screenwriter
  • Esperto di tecnologie didattiche
  • Marketing Manager
  • Modellatore/Animatore 3D
  • PR Manager
  • Producer
  • Sound Engeneer/Designer
  • Audio Programmer/Engeneer
  • Traduttore

Insegnamenti 2015/2016 (scarica PDF)